Vai al contenuto

Percorso Interattivo

Ti guidiamo nel nuovo mondo

Segui il sito passo a passo

Per facilitare la comprensione di questo sito web, si è fatto in modo di poter seguire un percorso guidato in cui non ci si perde tra una pagina e l’altra. Alla fine di ogni pagina troverai il tasto PROSEGUI. In questo modo avrai una visione chiara di tutto l’insieme del progetto e di come potrai dare il tuo contributo ad una rinascita che, oltre all’aspetto economico, riguarda l’aspetto sociale, l’etica e i valori di condivisione e cooperazione.

Reti locali indipendenti collegate tra loro
Stumenti di scambio complementari convertibili tra loro
Autonomie locali
Vetrina di prodotti e servizi locali
Distibuzione prodotti locali
Marketplace
Emissione monetaria
Come funziona il circuito Proitaly
Iscrizioni e rinnovi
1. Reti Locali Indipendenti collegate tra loro

La piattaforma Proitaly è suddivisa in Aree. Ogni area rappresenta una rete e/o un sistema monetario autonomo col suo specifico strumento di scambio. Tutte le aree sono collegate tra loro e formano una unica rete di scambio di prodotti e servizi.

Gli aderenti di qualsiasi rete e/o sistema monetario autonomo possono fornirsi di prodotti e servizi delle altre reti senza accorgersene. Praticamente tutte le singole reti sono collegate tra loro.

Com’è possibile ciò?

Se, per esempio, una persona si è iscritta dal circuito Proitaly, non solo potrà acquistare prodotti e servizi nella rete Proitaly utilizzando il Gaiax, ma potrà farlo anche per i prodotti e servizi di altre reti utilizzando sempre il Gaiax. Per fare un esempio concreto, un aderente Proitaly si reca presso una attività convenzionata con la rete autonoma di Ferrara che non utilizza il Gaiax ma il Fràra come moneta di scambio. Dato che entrambe le reti fanno parte dello stesso circuito, l’acquisto in Gaiax viene automaticamente accettato dal sistema senza che l’aderente se ne accorga.

Come fa una rete autonoma a mantenere le proprie impostazioni operative (e quindi la propria autonomia) e scambiare con le altre?

Ogni area creata, come detto, è una rete locale o un sistema monetario indipendente. Quando viene creata una nuova area, all’interno della piattaforma in comune, il sistema permette di inserire determinati parametri in modo che la stessa area possa essere personalizzata in base ad esigenze specifiche.

Con questo sistema la cosa fantastica è che ogni area dona la propria rete alle altre e viceversa esaltando il concetto collaborativo al massimo livello. Un esempio concreto dei principi che devono essere cambiati se si vuole costruire un nuovo paradigma. In questo caso sostituire competizione con collaborazione.

Sostituire competizione con collaborazione è il principio cardine per costruire una nuova economia solidale del benessere.

2. Strumenti di scambio complementari convertibili tra loro

Strumenti di scambio complementari convertibili tra loro: l’unico modo per unire tante realtà nascenti lasciando a ciacuna la propria autonomia.

Tutti gli strumenti di scambio locali fanno parte dello stesso circuito. Pur avendo nomi e caratteristiche diverse, sono compatibili tra loro e vengono convertite nel momento in cui si effettuano acquisti di beni e servizi.

In questo ultimo periodo sempre più gruppi di reti locali e nazionali sentono l’esigenza di dotarsi di una moneta interna per effettuare gli scambi di prodotti e servizi. Stanno nascendo ovunque anche sistemi di baratto che riscontrano discreto successo tra i partecipanti ma portano con sè problematiche non di poco conto. Nonostante ciò, è bene dire che per costruire un sistema monetario efficiente è necessario tener conto di tutte le variabili, pena l’insorgere di ulteriori problematiche insanabili. Purtroppo, per molte iniziative nascenti, sta proprio succedendo questo. Non si può improvvisare un sistema di scambio dalla mattina alla sera senza avere nè le competenze nè l’esperienza necessaria. Il punto in comune, tra tutte le nuove iniziative, è quello di sostituire la moneta a debito Euro, di cui conosciamo bene gli effetti nefasti, con monete che, all’atto dell’emissione, non generano debito nè conseguenti interessi che tutti noi siamo chiamati a pagare con tasse assurde ed altri sistemi indiretti. In sostanza si tratta di sostituire una truffa generata a tavolino con la compiacenza e la complicità di governi infiltrati e corrotti.

Detto ciò, quali sono i paramentri da tenere in considerazione per costruire un efficiente sistema di scambio che genera benessere?

Anzitutto si deve essere consapevoli che qualsiasi moneta complementare non può in nessun caso sostituire completamente l’euro. L’esempio più calzante è quello dell’energia. Nessuna compagnia energetica accetterà mai monete complementari per il pagamento delle utenze. Il settore energia, come altri settori, è completamente monopolizzato dal sistema di controllo. Se privati e aziende decidono di accettare al 100% moneta complementare per prodotti e servizi, nel giro di pochissimo tempo si troverebbero in una situazione disastrosa. Non incassando più euro per le loro prestazioni, non potrebbero più pagare le bollette e altri oneri di sistema non altrimenti pagabili in moneta complementare e il loro fallimento sarebbe certo ed immediato. Questo è il principale motivo per cui i sistemi di baratto al 100% presentano delle falle irrimediabili, non solo per le imprese ma anche per i privati che avrebbero lo stesso problema.

Allora come si fa a risolvere questo problema?

Proitaly ha adottato un sistema in cui la percentuale di accettazione in moneta complementare, su ogni vendita o servizio prestato, è libera, cioè decisa direttamente dal venditore. Tale percentuale libera viene inserita nel sistema ogni volta che vengono caricati prodotti e servizi, come vedremo più avanti. Le attività su strada o quelle di servizi, potranno decidere una percentuale fissa sulle loro prestazioni. Per esempio: un ristorante e una parrucchiera decidono di accettare una percentale del 20% in moneta complementare. Ciò significa che su una spesa di 100, l’aderente al circuito paga 80 Euro e 20 in complementare. L’aderente ha un effettivo risparmio di 20 euro, mentre l’attività può a sua volta spendere nel circuito i 20 in complementare incassati. Se fosse stato uno sconto, l’attività avrebbe perso il 20% della sua prestazione mentre, incassando complementare, lo recupera nel circuito. Lasciando libera la percentuale di accettazione in complementare, privati e imprese incasseranno sempre gli euro necessari a pagare i costi monopolizzati dal sistema. Questa soluzione può essere definita un “baratto intelligente in percentuale”.

Il discorso fila, ma come possiamo allora uscire completamente dalla morsa dell’euro?

Lo possiamo fare per gradi. Intanto, più si crea rete a livello locale tanto più vi sarà interesse ad alzare le percentuali di accettazione in moneta complementare creando già benessere a disposizione di tutti. Inoltre, quanto più si riesce ad acquisire autonomia energetica tanto più potremo fare a meno dell’euro fino a sostituirlo completamente. Il fatto di rendere le monete complementari compatibili tra loro accelera i tempi e aiuta tutti i sistemi a crescere insieme in quanto la rete di ciacun sistema è la rete di tutti. E questo, per chi desidera collaborare, è già realtà.

La moneta locale è solo elettronica?

No, ciascuna rete locale può stampare moneta cartacea sotto forma di buoni o altro. Ogni stampa cartacea deve avere impressa la dicitura “CIRCUITO RETI LOCALI E MONETARIE” in modo che possa essere accettata da tutte le reti locali che fanno parte del circuito. Per la stampa del cartaceo locale ci si avvale della collaborazione di una tipografia specializzata in modo da rendere le emissioni non contraffabili.

“È un bene che il popolo non comprenda il funzionamento del nostro sistema bancario e monetario, perché se accadesse credo che scoppierebbe una rivoluzione prima di domani mattina.” Henry Ford II

3. Autonomie Locali

Le reti locali autonome hanno lo scopo di creare benessere, autonomia alimentare ed energetica, libera istruzione, libera cura e informazione consapevole.

Questa è la vera azione che dobbiamo fare. Il sistema di controllo sta cercando di portarci via ogni tipo di autonomia. Hanno già il monopolio energetico, monetario e politico. Ora stanno attaccando duramente la nostra autonomia alimentare, la libertà di cura, la libera istruzione e la libertà di informazione. In sostanza vogliono renderci totalmente dipendenti delle loro strutture. Il motivo è molto semplice: è tutta una questione di controllo e il controllo è potere. Popoli che godono delle succitate autonomie non possono essere attaccati nè ricattati in nessun modo perchè possono usufruire di alternative per non sottostare al loro volere. Ecco perchè dobbiamo urgentemente costruire autonomie locali decentralizzate.

Cosa sono le autonomie locali decentralizzate?

Le autonomie locali decentralizzate sono l’unione di esseri umani che si organizzano su un determinato territorio formando dei gruppi di azione per raggiungere autonomia su più fronti.. Sono coordinate da persone che hanno competenza nel loro campo, consapevolezza, etica e determinazione necessaria a raggiungere obiettivi. Ogni giorno nascono gruppi con questo intento, molti dei quali sono destinati a non raggiungere obiettivi proprio per il fatto che accentrano su di sè tutte le soluzioni. Anche il circuito Proitaly era nato con queste prerogative. Poi ci si è accorti che il modo migliore per costruire autonomie sul territorio è lasciare che sia l’area territoriale stessa a farsene carico. Proitaly è forse oggi l’unico sistema già completamente operativo in grado di facilitare aggregazioni locali su tutti i fronti. Offre un sistema di scambio in moneta locale personalizzabile, ma anche e soprattutto un sistema in grado di mettere in contatto, con due click, centinaia di persone che vivono nello stesso territorio e che hanno le stesse esigenze. Solo questo è il compito del circuito Proitaly: unire tante realtà in modo che possano incontrarsi, organizzarsi e creare indipendenza sul territorio. Saranno gli agricoltori, i medici, gli insegnanti, gli ingegneri e chi ha determinate competenze ad organizzarsi sul territorio. Non certo Proitaly, che non ha nessuna di queste competenze.

Ok, ma nella pratica cosa si deve fare a livello locale?

Unirsi nel portale Proitaly e fare unire conoscenti sul territorio. Entusiasmo e condivisione sono ingredienti indispensabili

E’ indispensabile avere uno o più punti di riferimento locale che si occupano della organizzazione territoriale, dell’inserimento di persone nei progetti e dell’ottimizzazione delle attività locali. In molte comunità, dove già esistono questi riferimenti, Proitaly mette a disposizione un’area nella piattaforma per facilitare il lavoro di aggregazione e per introdurre istantaneamente la moneta locale.

Chi ha terreni incolti può renderli disponibili per la comunità locale

Aggregare tutti i coltivatori diretti e le imprese di trasformazione prodotti

Integrare con lavori famigliari di produzione e di servizi. Gran parte della produzione può essere fatta a livello famigliare. Stessa cosa per ogni tipo di servizio. Attuare dei corsi specifici per insegnare come ottenere prodotti naturali

Ottimizzare la produzione locale. Integrare ciò che manca e diminuire ciò che è in eccesso

Distribuire i prodotti di impresa e famigliari in punti di distribuzione forniti di tutto e gestiti da associazioni locali o gruppi GAS già esistenti, cercando locali da affittare con canoni equi o in comodato d’uso

Introdurre e distribuire una moneta locale accettata in percentuale in modo da abbassare il costo in Euro fino a sostituirlo del tutto. Basta avere una rete già consolidata, chiedere un’ area personalizzabile a Proitaly e, in men che non si dica, la moneta della rete è già utilizzabile e in grado di ricevere fondi provenienti dalle iscrizioni

Affiancare sistemi energetici rinnovabili via via sempre più efficienti con l’ausilio di esperti di settore

Organizzare eventi locali per comunicare i progetti e favorire ulteriore aggregazione

Ed ecco l’indipendenza dal sistema di controllo
In fondo, che ci serve di più quando abbiamo cibo, energia e moneta sovrana in grado di realizzare qualsiasi iniziativa volta al benessere collettivo?

Più facile di quello che si crede. Il primo punto è il più importante.

4. Vetrina di prodotti e servizi locali

La piattaforma Proitaly funge da aggregazione locale per la vendita dei prodotti del territorio e per tutti i tipi di servizi prestati da imprese e privati. La funzione ricerca si avvale di filtri e di tabelle specifiche, in modo da fare incontrare istantaneamente domanda ed offerta su un territorio specifico.

Caricare servizi e prodotti non è mai stato così facile e divertente. Per ogni servizio o prodotto è possibile indicare la percentuale di accettazione in moneta complementare.

Le tabelle aiutano ad identificare il prodotto o il servizio che viene caricato nel portale in modo da rendere facile e immediata la ricerca.

Non vi sono limiti di caricamento.

Una volta che la rete locale ha preso vita, si trova di tutto con estrema facilità. Dagli ambulatori medici che curano con coscienza, alle scuole parentali fino ai punti di smistamento dei prodotti locali dove andare a far spesa sana e conveniente. Non di meno tutte le attività commerciali affiliate al circuito che hanno sposato la filosofia Proitaly. Inoltre è possibile inserire offerte e richieste di lavoro, prodotti usati e tanto altro. Particolarmente interessante è la possibiltà di inventarsi lavori in forma privata. Dalle taglietelle fatte in casa ai prodotti di bellezza fino ai detersivi ecologici. Usando inventiva è possibile coprire tutto il fabbisogno collettivo. E noi italiani siamo maestri di inventiva.

Una ottima organizzazione locale richiede una strumentazione all’altezza.

5. Distribuzione prodotti locali

Punti di distribuzione prodotti locali

Le reti locali si occupano della produzione (imprese agricole locali e messa in opera di terreni incolti), della trasformazione e della distribuzione dei prodotti locali. In ambienti idonei, concessi in affitto o comodato d’uso, vengono creati dei punti distributivi di prodotti locali, acquistabili con una percentuale in strumento di scambio complementare locale. L’accesso ai punti di distribuzione è riservato ai soci dell’ Associazione locale, o altra forma giuridica costituita, che agisce in funzione di servizio ai propri associati. I locali possono essere gestiti dai Gruppi di Acquisto Solidali già presenti sul territorio. La migliore risposta al predominio della Grande Distribuzione Organizzata (GDO).

Tutti sappiamo che dalla terra si ricavano tutte le risorse per il fabbisogno alimentare e industriale. La terra stessa è la più grande risorsa disponibile e ce ne stiamo tutti accorgendo in questo periodo di crisi. Pertanto è indispensabile coinvolgere quello che rimane dei nostri produttori agricoli, convertirli verso la produzione di cibo etico e sano e coinvolgerli in progetti di auto sostentamento locale. Non da meno sono da coinvolgere coloro che hanno terre incolte che possono essere messe in produzione. La piattaforma Proitaly, nelle proprie tabelle dei servizi, contempla l’inserimento di queste disponibilità, cioè chi vuole mettere a disposizione terreni o alloggi in comodato d’uso o con modici affitti, non deve fare altro che inserire il servizio ed eventualmente contattare l’Associazione locale. Oltre a questo vi è un altro aspetto indispensabile da prendere in considerazione: creare degli efficienti punti di distribuzione alimentare e non solo. Attualmente questo servizio viene gestito dai gruppi di acquisto solidale con non poche difficoltà. Il problema principale è proprio quello di far confluire i prodotti in un unico punto di smistamento facendolo diventare un vero e proprio punto di riferimento per fare la spesa di tutto, non solo prodotti alimentari. A questo può essere affiancato un servizio di consegna a domicilio. Se il problema si risolve con questo approccio, si aprono degli scenari incredibilmente vantaggiosi per tutti coloro che hanno perso il lavoro o lo perderanno nei prossimi mesi per via di ricatti o fallimenti a catena inevitabili. In sostanza, molte persone avranno la possibilità di unirsi ad altre per la produzione di cibo fresco e conservato, prodotti di bellezza e detersivi naturali, lavori manuali di ogni tipo, organizzazione dei trasporti locali di merci e persone e una infinità di servizi alla collettività oltre, naturalmente, all’aiuto nelle coltivazioni e nella raccolta dei prodotti della terra. La formazione necessaria viene fornita attraverso corsi specifici locali in cui saranno degli esperti ad istruire le persone ai mestieri. Il tutto con uno spirito gioioso e collaborarivo che esclude categoricamente ogni forma di profitto e competizione. La moneta locale, inserita in questo contesto, accettata e scambiata in percentuali crescenti, sarà lo strumento sovrano individuale in grado di realizzare il nuovo paradigma e la garanzia di uscire da qualsiasi subdolo ricatto finalizzato al controllo.

Non si può risolvere un problema con la stessa mentalità che lo ha generato. A. Einstein

6. Marketplace

Il circuito Proitaly è supportato da un Marketplace per vendere i prodotti locali anche online in tutta Italia. Le commissioni sulle vendite, senza limiti di importo, sono GRATUITE. Questo eccezionale servizio gratuito viene offerto per agevolare le vendite della piccola e media impresa italiana e per contrastare i colossi della vendita online che richiedono commissioni sempre più alte sulle vendite. Nel Marketplace Proitaly possono vendere anche i privati.

Cos’è il Marketplace Proitaly?

Il Marketplace Proitaly è un potente mezzo per rilanciare il Made in Italy facendo leva sul circuito monete locali accettate in percentuale libera da tutti i venditori.
Il primo Marketplace mondiale in cui si possono effettuare ordini pagabili, simultaneamente, in Euro e moneta complementare in percentuale decisa dai venditori. Al Marketplace Proitaly possono partecipare tutti, imprese e privati.

Come funziona?

Il Marketplace Proitaly è aperto a tutti. Gli aderenti al circuito monete locali possono accedere al Marketplace direttamente dal conto senza di nuovo digitare le credenziali di accesso. Inoltre possono acquistare i prodotti esposti pagandoli in percentuale mista Euro/Moneta locale. Ogni venditore decide la percentuale di accettazione di moneta complementare su ogni prodotto inserito. Le imprese possono facilmente scambiare moneta locale in percentuale tra loro facendo compensazione e, quindi, riducendo legalmente l’imponibile fiscale. I consumatori, iscritti ai vari circuiti monetari locali, potranno avere un risparmio REALE su ogni prodotto esposto. La ricerca di prodotti e servizi disponibili potrà essere effettuata sia direttamente dal conto moneta complementare che dal Marketplace. Anche tutti i privati, aderenti al circuito monete locali, potranno inserire prodotti e servizi ed accettare una percentuale in moneta complementare. Ad ogni conferma d’ordine il sistema Marketplace Proitaly provvede a trasferire la percentuale di moneta complementare dal compratore al venditore, senza dover fare ulteriori trasferimenti. La parte in Euro sarà regolata attraverso i normali canali che ogni venditore decide di accettare (bonifico, carte di credito, alla consegna ecc…). Per tutti coloro che non sono iscritti al circuito monete lcali, è comunque possibile acquistare i prodotti inseriti nel Marketplace Proitaly pagandoli, però, totalmente in Euro. Non è invece possibile per utenti esterni al circuito monete locali, caricare prodotti e servizi sul Marketplace.

IMPORTANTE: LE COMMISSIONI SU OGNI VENDITA NEL MARKETPLACE PROITALY SONO PARI A ZERO

Lo scambio di monete locali complementari, in percentuali via via crescenti, è una garanzia di passaggio da una società del debito ad una del credito e del benessere. La partecipazione al circuito monete locali è un primo serio e deciso tentativo atto a creare una società etica del benessere individuale e collettivo.

PER CARICARE PRODOTTI E SERVIZI SUL MARKETPLACE PROITALY E’ NECESSARIO APRIRE UN CONTO CON OPZIONE MARKETPLACE

7. Emissione Monetaria

Nel circuito Proitaly l’emissione monetaria è sovrana e individuale. Ogni aderente al circuito emette, in forma monetaria elettronica o ritiro di cartaceo presso punti abilitati, il proprio Valore Umano. L’emissione può essere eseguita solo in corrispondenza di un servizio reale o in occasione dell’aquisto di beni reali. In questo modo l’emissione è sempre ancorata all’economia reale e non può essere soggetta a speculazioni nè ad essere creata dal nulla. Al momento ogni nuovo aderente riceve gratuitamente, a titolo del proprio valore umano, 9.000 Gaiax sul proprio conto che servono come plafond iniziale. Una volta terminato il plafond iniziale, il sistema emette in automatico il valore umano sovrano di ciascun aderente in occasione di un acquisto reale di beni o servizi.

In economia il vero valore è il valore umano. Ciascun essere umano detiene il potere di creare valore per la società, sia che si tratti di beni che di servizi. La moneta deve rappresentare solo uno strumento di misura del valore umano da scambiare con altri creatori di valore. La moneta non deve in nessun caso sostituirsi al valore umano, come invece avviene da decenni. Accogliendo questo naturale e logico concetto, diviene impossibile per chiunque creare moneta a debito. Se la moneta viene emessa dal creatore del valore, non può esistere debito. Oggi la moneta viene creata dal nulla dalle banche centrali e dalle banche commerciali. Ad ogni emissione corrisponde un debito nominale equivalente, sul quale si pagano pure interessi. Questo perverso meccanismo ha creato credito per chi non fa nulla e debito impagabile per chi realmente produce economia reale. Praticamente ci viene prestato il denaro, direttamente o attraverso lo Stato, con a garanzia il nostro valore. Per dirla brevemente, il nostro reale valore viene trasformato in denaro che poi ci prestano. C’è un solo modo per evitare gli effetti drammatici di questa truffa dalle proporzioni gigantesche: fare in modo che ciascuna persona possa emettere il proprio valore sotto forma monetaria. Ed è proprio quello che fa Proitaly con un sistema di emissione sovrana individuale. Una autentica rivoluzione per scambiare valore reale tra le persone senza intermediari. Il meccanismo tecnico sarà spiegato nella sezione “Come funziona il circuito”.

Per chi non è esperto di economia, basti sapere che nel circuito Proitaly Gaiax ciascuno è proprietario del proprio valore emesso in forma monetaria.

8. Come funziona il circuito Proitaly

Il circuito Proitaly è supportato da una piattaforma professionale in cui è incluso un conto online, 4 metodi di pagamento in strumento di scambio locale, una carta fisica (Card) e una vetrina illimitata dove inserire e cercare prodotti e servizi con filtri di ricerca territoriali. Ciascun venditore di servizi o prodotti, sceglie liberamente la percentuale di accettazione in strumento complementare locale, mentre la restante parte sarà in Euro. Più c’è rete locale tanto più aumenteranno le percentuali di scambio in complementare locale. L’incasso della parte in Euro non potrà essere eliminato completamente fino a che non sarà acquisita piena autonomia su tutti i fronti (energia ecc…)Inoltre, per chi lo desidera e ne ha necessità, c’è la possibilità di vendere i prodotti online attraverso il Marketplace Proitaly a commissioni zero.

9. Iscrizione e rinnovi con donazione a scelta libera

Per costruire un nuovo mondo c’è bisogno dell’aiuto e della partecipazione di tutti. Nessun progetto di unione e condivisione può traformare intenti nobili in realtà se non vi è entusiasmo e partecipazione. La singola partecipazione di privati e imprese che condividono l’esigenza di creare benessere collettivo è, prima di tutto, un atto energetico molto potente. È un atto che determina la volontà di agire concretamente e da cui scaturisce quella massa critica necessaria alla creazione di un nuovo paradigma fondato salla salute e sul benessere economico. Il circuito Proitaly è stato costruito lasciando piena libertà operativa ai propri aderenti che possono usufruire di vantaggi se ciascuno fa la sua parte. L’iscrizione a Proitaly prevede una donazione annuale formulata sui alcuni numeri della sequenza di Fibonacci per dare energia vitale all’azione del vero paradigma. Tale donazione libera, a partire da 21 Euro, sia per imprese che privati, viene utilizzata per coprire i costi di gestione in Euro e per sviluppare e investire sulle reti locali in modo da creare velocemente, con il contributo di tutti, autonomia su tutti i fronti. In caso di crollo totale del sistema con conseguente crollo dell’Euro, si passerà ad iscrizioni gratuite per tutti. La donazione è la tua energia impressa nella realizzazione dell’intento. ISCRIVITI, FAI ISCRIVERE E FAI CONOSCERE IL CIRCUITO AI TUOI CONTATTI.

L’ iscrizione al circuito Proitaly può avvenire in due modalità:

ISCRIZIONE CON INCLUSO MARKETPLACE

La funzione Marketplace ti permette di vendere prodotti online
mediante il Marketplace Proitaly accettando una percentuale libera
in moneta complementare locale. E’ una funzione disponibile per imprese e privati.
Se scegli questa opzione leggi bene il manuale operativo che ti
verrà inviato via email dopo aver effettuato l’iscrizione.
Anche se non scegli questa opzione, avrai comunque a disposizione
la tua vetrina dove potrai caricare prodotti e servizi visibili
da tutti gli aderenti al circuito.
ISCRIZIONE SENZA MARKETPLACE

Se non si ha necessità di vendere prodotti online scegli
questa opzione. Potrai comunque caricare i tuoi prodotti e servizi
dal menu principale del tuo conto Gaiax accettando una
percentuale libera in moneta complementare locale per ogni prodotto o servizio inserito.
Potrai comunque acquistare tutti i prodotti inseriti nel
Marketplace dagli altri aderenti pagando una percentuale
in moneta locale.

L’iscrizione al circuito Proitaly rimanda alla compilazione di una scheda in cui inserire i tuoi dati. Una volta effettuata l’iscrizione il sistema ti avvisa che è andata a buon fine. Successivamente riceverai una email in cui troverai i tuoi personali codici di accesso al conto Gaiax e alla tua vetrina e il link per effettuare la tua donazione. Una volta ricevuto il pagamento ti verranno assegnate tutte le funzionalità del conto Gaiax, compresa la possibilità di emettere il tuo valore espresso in Gaiax nel momento in cui fai i tuoi acquisti presso le attività convenzionate alle reti locali e nazionali.

Inoltre, riceverai, per posta, la Card Proitaly associata al tuo conto Gaiax. La Card arriva già attivata e il PIN lo si riceve tramite email.

ISCRIZIONI

Per chi effettua l’iscrizione al circuito Proitaly per la prima volta

IMPRESE

PRIVATI

ISCRIZIONE IMPRESA SENZA MARKETPLACE

ISCRIZIONE PRIVATO SENZA MARKETPLACE

ISCRIZIONE IMPRESA CON MARKETPLACE

ISCRIZIONE PRIVATO CON MARKETPLACE

Ad iscrizione avvenuta con successo, attendere una email con i codici per accedere al conto Gaiax e le istruzioni per proseguire. Solitamente la email viene inviata entro 2 giorni

RINNOVI ISCRIZIONE

IMPORTANTE: I dati del pagamento da inserire nel rinnovo annuale devono corrispondere ai dati dell’utenza da rinnovare. In caso contrario mandare una email a supporto@proitaly.org in cui si specifica il nome, cognome e città dell’aderente a cui si riferisce il rinnovo.

IMPRESE

PRIVATI

RINNOVO IMPRESA SENZA MARKETPLACE

RINNOVO PRIVATO SENZA MARKETPLACE

RINNOVO IMPRESA CON MARKETPLACE

RINNOVO PRIVATO CON MARKETPLACE

“Il miglior modo di predire il futuro è crearlo”